ARKINTEK solutions guarda al futuro e punta ad essere al passo con i tempi pertanto ha adottato l’uso del Building Information Modeling (BIM) per la redazione di progetti multidisciplinari (architettonici, strutturali, impiantistici), con un team di professionisti formati ed in continuo aggiornamento.

Ma cos’è il BIM?

Il National Institute of Building Science definisce il Buildin Information Modeling (BIM) come la “rappresentazione digitale di caratteristiche fisiche e funzionali di un oggetto“.

La particolarità del “progettare in BIM” è che non si tratta di acquistare semplicemente una licenza di un determinato software ed iniziare a lavorare, ma è quella di formare un team di figure che collabora per realizzare un modello virtuale da mettere successivamente in produzione.

Portando il concetto del BIM nel vasto mondo dell’edilizia significa di fatto organizzare una squadra di persone (progettisti) che collaborino insieme, ognuno con l’utilizzo di software specifico alle proprie competenze, per realizzare un modello digitale dell’edificio, definito in ogni suo dettaglio architettonico, strutturale ed impiantistico, pronto per essere cantierizzato.

Il progetto definito con questa metodologia permetterà di ottenere tutti gli elaborati 2D e 3D, per ogni disciplina affrontata, tipici di una progettazione classica. Ma non solo! Con il BIM infatti è possibile spingersi oltre alle “dimensioni standard“, andando ad analizzare ulteriori fasi del progetto definite dai modelli 4D, 5D, 6D e 7D.

Il modello realizzato diventa quindi un archivio di tutte le caratteristiche dell’edificio (dimensionali, tecnologiche, energetiche, estetiche ed economiche) che lo accompagnano per tutto il ciclo di vita fino alla sua demolizione.

Quali sono i vantaggi del BIM?

La metodologia BIM consente un nuovo modo di progettare, punta ad integrare in un unico modello le informazioni utili in ogni fase della progettazione (architettonica, strutturale, impiantistica, energetica e gestionale) in modo che “l’edificio virtuale” corrisponda in tutto e per tutto all’edificio finale.

I principali vantaggi del BIM si possono così sintetizzare:
– Progettazione accurata e collaborativa
– Riduzione degli errori in corso di esecuzione
– Accurata stima dei costi
– Migliore programmazione temporale
– Il modello creato segue l’edificio per tutto il ciclo di vita

In termini economici si stima che l’adozione della progettazione BIM permette di abbattere i costi nella filiera fino al 30% dell’importo complessivo dell’opera.

BIM = PRECISIONE + COLLABORAZIONE + RISPARMIO

Tagged on:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *